La primavera delle testuggini

La primavera delle testuggini

La Testuggine palustre europea (Emys orbicularis)

Questa specie è l’unica testuggine palustre presente in Europa, e nell’azienda è una presenza comune. Il nostro impegno sarà rivolto anche a lei, preservando gli habitat all’interno dell’azienda agricola e gestendo gli sfalci dei canali in relazione ai periodi più vulnerabili per questa specie; rispettando così il periodo della schiusa delle uova e mantenendo nei canali una copertura vegetazionale funzionale alla protezione, delle piccole testuggini appena nate, dall’attacco dei predatori. E’ infatti il primo anno di vita che spesso determina la sopravvivenza degli individui giovani. Quest’anno la siccità mette a dura prova le testuggini, possiamo vedere le tracce lasciate nel fango per spostarsi da una pozza all’altra.

Come possiamo vedere nel video, ora è il periodo degli accoppiamenti che avviene in acqua. La femmina andrà a deporre le uova nel terreno e nel mese di settembre le uova si schiuderanno.

Il Rospo Smeraldino (Pseudepidalea viridis)

Il Rospo Smeraldino (Pseudepidalea viridis)

E’ primavera, ed ecco la riproduzione del Rospo smeraldino. Questo importante rospetto si accoppia e si riproduce con successo tra le piante acquatiche del laghetto creato all’interno dell’Azienda per favorire la biodiversità; è quindi per noi un successo vedere che questo anfibio si riproduce anche grazie al nostro intervento di miglioramento dell’habitat. Il Rospo smeraldino soffre degli effetti negativi derivati dall’uso di insetticidi in agricoltura e l’abbassamento della falda freatica, con conseguente scomparsa di acque temporanee necessarie per la riproduzione.
Nella nostra azienda non vengono usate sostanze nocive e vengono creati ambienti idonei a varie specie favorendo la complessità ecologica di specie prioritarie a livello nazionale.

E’ primavera…

E’ primavera…

Ecco la primavera che entra impetuosa, la nebbia primaverile piano piano si dissolve e lascia la rugiada nei rami delle siepi e nelle foglie delle giovani piante dei campi. Nel video un trattore passa nel viale dell’azienda mentre le Gru (Grus grus) migrano verso nord per fare ritorno alle aree di nidificazione e con i loro canti ci portano un importante messaggio: E’ PRIMAVERA. Il gelo dell’inverno sembra già un lontano ricordo.

L’Oca Lombardella e la fine dell’inverno

L’Oca Lombardella e la fine dell’inverno

Mentre il disgelo avanza nei canali e nei campi, le Oche Lombardelle sorvolano il cielo sopra l’azienda per ritornare verso le zone di nidificazione. Ormai la primavera è alle porte e il viaggio da fare è ancora molto lungo. Le aspetteremo il prossimo autunno, sperando di poter offrire loro una campagna che le possa ospitare per riposarsi e nutrirsi nel periodo di svernamento.

La Volpe (Vulpes vulpes) un tassello importante per la biodiversità

La Volpe (Vulpes vulpes) un tassello importante per la biodiversità

Anche la Volpe fa parte della biodiversità presente nell’azienda. I miglioramenti ambientali che sono stati appositamente creati per favorire la biodiversità hanno permesso  la presenza di questa specie, che ricopre un ruolo importante nella sempre più complessa rete alimentare che gravita positivamente nell’azienda agricola biodinamica San Michele.